Consegna gratuita a partire da 59,00 €
Consegna gratuita a partire da 59,00 €

Spuntino serale: è una buona abitudine?

SPUNTINO SERALE

Voglia di spuntino serale: come affrontarla? (H2) 

Sempre più spesso si sente parlare dei famosi spuntini che devono essere consumati nell’arco della giornata per cercare di spezzare la fame tra i pasti principali. Questo viene consigliato per non rischiare di arrivare eccessivamente affamati al pranzo o alla cena con conseguente abbuffata e digestione appesantita.  

Tuttavia, sebbene alcuni nutrizionisti consiglino di fare 5 pasti al giorno, 3 pasti principali (colazione, pranzo e cena) e 2 spuntini (uno a metà mattina e uno a metà pomeriggio), ci sono addirittura esperti che lo consigliano un piccolo spuntino serale, quindi post cena.  

Sicuramente, la maggior parte penserà che si tratti di una cattiva abitudine che non fa altro che aggiungere calorie a quelle già introdotte durante la giornata e ad appensantire il corpo che, invece, si deve preparare al riposo notturno.  

In realtà, questo modo di pensare è tipico di chi adotta un approccio rigido all’alimentazione, basato su schemi e preconcetti, conseguenza di tanta disinformazione. 

Uno stile di vita sano, infatti prevede un approccio piuttosto flessibile all’alimentazione, con cibi sani e vari che devono essere considerati come il carburante del corpo e amico della salute e non come il nemico da combattere.  

Lo spuntino serale è una sana abitudine?

In quest’ottica, quindi, bisogna riconsiderare la concezione secondo cui bisogna fare  necessariamente 5 pasti al giorno, poiché in realtà ogni persona ha delle esigenze differenti e stili di vita che influiscono sull’alimentazione.  

Inoltre, l’alimentazione è sempre un fattore individuale da considerare. Per di più non contano tanto il numero di pasti ma la variazione e l’equilibrio degli alimenti e l’introito calorico giornaliero, considerato in un margine di tempo più ampio.  

Un approccio sano e flessibile all’alimentazione fa sì che la singola persona mangi in base alle proprie esigenze, rispondendo agli stimoli del proprio corpo.  

Quindi, la risposta è si! Lo spuntino serale ha tutte le carte in regola per essere considerata una sana abitudine, a patto che sia consumato con razionalità. 

Se dopo 2 ore che si è consumata la cena, si è sul divano a guardare un film o si sta facendo una passeggiata fuori, perché non fare uno spuntino serale se se ne ha voglia? 

L’importante è che lo spuntino non sia eccessivamente pesante da influire sulla digestione, fattore che si può tramutare in una difficoltà a dormire la notte. 

Quindi sì alla frutta ma anche ad un gelato. Quale? Ve lo consigliamo noi! 

Squp: lo spuntino serale con poche calorie

Squp è il gelato perfetto per uno spuntino serale goloso, poiché contiene poche calorie ed è quindi adatto per essere consumato a merenda o dopo cena. Inoltre è adatto a tutti, poiché è senza glutine, senza lattosio e senza uova, quindi ideale per chi è intollerante a queste sostanze. 

Tra l’altro è un gelato di ottima qualità, poiché è realizzato con materie prime di origine e senza l’utilizzo di conservanti, coloranti o aromi artificiali. Il gusto che sprigiona ad ogni “scoop”, infatti, è proprio quello autentico della nocciola, del cioccolato o del pistacchio, a seconda del gusto che si mangia. 

Quante calorie? Davvero poche! Una porzione del gusto pistacchio contiene solo 86 kcal, la nocciola solo 91 e il cioccolato 104.  

È il gelato perfetto per essere gustato a casa sul divano o per essere consumato durante una rilassante passeggiata serale, poiché il barattolo da 100 grammi contiene al suo interno un pratico cucchiaino in legno. Inoltre, è disponibile anche il barattolo da 380 grammi, per accontentare tutta la famiglia.  Scopri di più quì!